#ConsiglioTrasparente ultimipost profilo facebook ultimitweet like facebook

AricòIl direttore generale dell’‪Azienda sanitaria provinciale di Ragusa ‪Maurizio Aricò si improvvisa paziente e fa la fila al Pronto soccorso dell’Ospedale Maggiore di Modica. E’ successo domenica scorsa e ne parla il Giornale di Sicilia di oggi. Il gesto di Aricò, oncoematologo pediatrico di fama, che non è stato riconosciuto né dal personale né, men che meno, dagli altri pazienti in fila, è servito al capo della sanità provinciale per rendersi direttamente conto dello stato del Pronto soccorso modicano nel quale tutti, più o meno, abbiamo avuto la ventura di imbatterci, constatandone la lentezza dovuta alla carenza di personale. La notizia ha in sé un messaggio importante: amministrare un ente, una struttura, un servizio, dico anche una comunità, non si può fare da dietro una scrivania o per sentito dire. Occorre vivere e avere vissuto la condizione di paziente, di cliente, di utente, di cittadino, di contribuente, di genitore e di tante altre situazioni, molte delle quali implicano difficoltà, disagi, problemi. L’esempio del direttore Aricò è sicuramente illuminante e va a suo merito. Per la cronaca, dopo l’autorevole constatazione diretta, la stampa ci dice che il Pronto soccorso del “Maggiore” sarà subito potenziato.

Share Button
Print Friendly, PDF & Email